L'amianto e la Valle del Sabato

Valle del Sabato, si presentano le analisi geochimico-ambientali

in Territori di

Sabato 18 marzo, a partire dalle ore 11, presso il Circolo della Stampa di Avellino, in Corso Vittorio Emanuele, verranno presentati i dati relativi alle analisi geochimico-ambientali dei suoli della Valle del Sabato.

Il lavoro è stato commissionato dal Comitato “Salviamo la Valle del Sabato” a laboratori indipendenti ed accreditati. È il frutto dello sforzo economico compiuto dai tanti sostenitori che ogni giorno mostrano apprezzamento per il lavoro che stiamo facendo sul territorio. Quanto realizzato evidenzia le criticità di un inquinamento già conosciuto ma che merita ulteriori e ben più impegnativi approfondimenti ai quali le istituzioni preposte non possono più sottrarsi.

Alla conferenza stampa sarà presente anche il coordinatore scientifico dello studio, il professor Stefano Albanese, docente di Geochimica e Vulcanologia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Lo studio del professor Albanese rappresenta solo un primo step e costituisce uno stimolo e una sfida che vogliamo lanciare alle istituzioni per un più massiccio monitoraggio ambientale dell’aria, che non si limiti alla quantizzazione delle PM10 o delle PM2,5, ma che punti all’analisi chimica delle nanoparticelle, per comprendere la pericolosità di quello che respiriamo e le relative fonti di emissione.

Sostieni Terre di frontiera

Se sei arrivato fin qui è evidente che apprezzi il nostro modo di fare informazione. Ma per proseguire nel percorso intrapreso nel 2016 abbiamo bisogno di un aiuto.
Il tuo sostegno è indispensabile per continuare a realizzare inchieste sul campo, documentare e raccontare.
Le nostre inchieste si compongono di testi, immagini e video con costi importanti in tutte le fasi di produzione.

Terre di frontiera è un periodico indipendente prodotto da
giornalisti, fotografi, attivisti ed esperti di tematiche ambientali.

Terre di frontiera non riceve finanziamenti pubblici e sopravvive grazie al contributo spontaneo
dei suoi ideatori e alle donazioni dei lettori.

L’informazione libera ha bisogno del sostegno di tutti. L’informazione libera assume un ruolo importante e di responsabilità, anche e soprattutto nell’ottica di superare l’emarginazione territoriale e culturale.

Se vuoi puoi sostenere Terre di frontiera cliccando qui. Grazie!

Lascia un commento

Your email address will not be published.