Indietro

 

Studio Legale

Avv. Xxxxxxxxxxxxxxxx xxxxxxxxxx., 22.3.2000

Sindaco Comune Calvello

Municipio Piazza Falcone

85010 Calvello

 

Il sottoscritto Avv. Xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx, quale legale dell’associazione Calastra Nova e del W.W.F. Italia, chiede di conoscere ai sensi della Legge 241/90 e del D.L. n. 39 del 24.2.1997:

  1. il numero delle postazioni estrattive nel territorio del comune di Calvello giā esistenti e quelle previste, le localitā nelle quali ciascuna sarā costruita e i tempi di inizio e fine di ogni attivitā connessa ad essa relative;
  2. il numero di autocisterne che caricano giornalmente il greggio dall’area L.P.T. ed il numero di quelle che attraversano il centro abitato;
  3. le ore in cui le autocisterne attraversano il paese, precisando il numero delle autocisterne per orario;
  4. la data entro la quale smetterā di funzionare l’area L.P.T.;
  5. la data in cui cesserā l’attraversamento del paese con le autocisterne;
  6. se gli autisti e proprietari delle autocisterne lavorano per l’ENI-AGIP e a chi, in caso di incidenti ai danni dei cittadini, delle proprietā o dell’ambiente, bisogna rivolgersi per chiedere il risarcimento e chi, eventualmente, risponde anche penalmente nel caso siano commessi reati connessi e conseguenti all’uso delle autocisterne;
  7. quali localitā sono state interessate dall’attraversamento di cavi, geofoni, mezzi meccanici e quanti pozzetti e in quali localitā sono stati eseguiti dalle societā che lavorano per lėENI sulla proprietā immobiliare del comune;
  8. se, quando e tramite quali dipendenti e mezzi e con quali risultati sono stati eseguiti controlli sui danni causati durante le indagini geosismiche eseguite dalla R.I.G. s.r.l. e dalle altre societā che lavorano per l'ENI sulle proprietā immobiliari comunali;
  9. chi ha pagato al comune i danni che da alcuni mesi sono causati alle strade attraversate dalle autocisterne e alle condotte idriche e fognanti o quanto il comune ha giā ricevuto a titolo di risarcimento o, in caso contrario, se e come si č attivato per ottenere il risarcimento dei danni;
  10. se il comune ha controllato che le opere realizzate nella e per l’area L.P.T., siano quelle autorizzate, con quali dipendenti o funzionari e, con quali risultati;
  11. se il comune ha controllato che, nell’eseguire le condutture per l’area L.P.T., č stata occupata l’area comunale prevista o č stato eseguito il progetto e se sono stati verificato eventuali danni alla proprietā comunale, quando e con quali dipendenti o funzionari e con quali risultati;
  12. se il comune ha, nel 2000, effettuato controlli sull’aria del Comune in paese, nell’area L.P.T., e nei pressi dei pozzi, quando e con quali dipendenti o funzionari e con quali risultati;
  13. se ha sottoposto a controllo periodicamente lo stato di salute dei cittadini che lavorano ai pozzi e nell’area L.P.T. , quando e con quali sanitari e con quali risultati;
  14. se ha accertato quali misure di salvaguardia per la salute degli operai e dell’ambiente sono utilizzate nei pozzi e nell’area L.P.T., quando e con quali dipendenti o funzionari e con quali risultati;
  15. se ha accertato l’idoneitā delle autocisterne utilizzate ad attraversare i centri abitati, con qualimezzi e persone e con quali risultati;

Con ossequi

Avv. xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Torna a Lucani: Popolo in via di estinzione