A.R.PA.B.

Agenzia Regionale per la Protezione

dell’Ambiente della Basilicata                    Potenza, 12.11.2001

            Prot. n.4411

Spett. Studio Legale

Avv.ti **************

Via ***********

****************

 

                             e p c. Sig. Direttore generale ARPAB

SEDE

 

OGGETTO: Ordinanza Sindaco Comune di Viggiano n. 20 in data 22.03.2000.

 

Si fa riferimento alla nota in data 20.10.2001, indirizzata al direttore generale di Questa Agenzia, con la quale le SS .LL., in qualità di legali dell’Associazione S.O.S. Lucania, hanno chiesto:

a) copia dell’ordinanza indicata in oggetto con la quale il Sindaco del Comune di Viggiano ha fatto divieto di utilizzare alcune acque superficiali e sotterranee;

b) copia della relazione dell’A.R.P.A.B. in base alla quale, secondo quanto affermato dalle SS.LL., l’ordinanza suddetta è stata adottata;

c) elementi di conoscenza circa le iniziative in atto per la tutela del territorio e dell’ambiente.

A riguardo corre l’obbligo in primo luogo di precisare che il mancato riscontro da parte nostra alla precedente richiesta inoltrata da codesto studio legale in data 7.9.2001 si deve, a mero disguido burocratico. Di ciò si chiede venia.

 

Quanto alle richieste di cui alla recente nota del 20 ottobre u.s., si comunica l’impossibilità di trasmettere copia dell’ordinanza sindacale indicata per il semplice motivo che la stessa non è in nostro possesso.

 

Viceversa, si allega alla presente copia della relazione a suo tempo trasmessa dal Dipartimento Provinciale A.R.P.A.B. di Potenza al Sindaco del Comune di Viggiano ed alla Regione Basilicata. Tale relazione risulta protocollata al n. 187 in data 01.02.2000.

 

Poiché in detta relazione viene anche precisato che “i campionamenti proseguiranno nei prossimi giorni…”si aggiunge da parte nostra che tali nuovi campionamenti ed analisi sono stati effettuati nei mesi di febbraio, marzo ed. aprile 2000.

Quanto infine alla richiesta di cui al precedente punto c) si precisa che in materia di bonifica di siti inquinati questa Agenzia svolge compiti di supporto tecnico scientifico, su richiesta del soggetto competente all’approvazione del progetto di bonifica. Nel caso di specie, trattandosi di inquinamento circoscritto al territorio del Comune di Viggiano la competenza all’approvazione del progetto (ovvero, l’eventuale esercizio dei poteri sostitutivi nei confronti del responsabile inadempiente) spetta appunto al Comune di Viggiano, che potrà pertanto, meglio di questa Agenzia, soddisfare tutte le richieste di informazione avanzate da codesto studio legale.

Distinti saluti.

IL COORDINATORE DEL DIPARTIMENTO

PROVINCIALE ARPAB DI POTENZA.

(Dr. Michele Fanelli)

 

C.daGallitello, 85/A-85100Potenza-Tel.0971.469014/16-Fax0971.469017-e-mailarpab@tiscalinet.it - P.I e C.F 01318260765

 

********************************

A.R.P.A.B.

Agenzia Regionale per la Protezione              Potenza 01.02.2000

dell’Ambiente della Basilicata

Dipartimento Provinciale di Potenza

(già P.M.I.P.)

Via Ciccotti, 25 - Potenza

 

Servizio: A.R.P.A.B.                                                              

Ufficio: Settore Chimico                                                         

Prot.n°: 187                                                                           

Rif. 1504/02 DEL 21.01.2000                        Spett.le

                                                                Regione Basilicata

                                                                Dip.Sic.Soc.e Pol.Amb.

                                                                Ing. M. Vita

Via Anzio

85100 POTENZA

 

Spett.le

A.R.P.A.B.

Ing. V.V. Mancusi

                                                                C.da Gallitello 85/A

85100 POTENZA

 

Al Sindaco

Prof. Vittorio Prinzi

del Comune di

85059 VIGGIANO

 

 Oggetto: Incidente sulla S.P. 54 del 21.01.2000.

 Si trasmettono: il verbale di sopralluogo effettuato in data 21.01.2000 dai Funzionari di questo Dipartimento e i certificati di analisi, relativi ai prelievi di acque effettuati in data 21-22-26-28 c.m., dai quali si evince che la fuoriuscita del petrolio dall’autocisterna, ha interessato una scaturigine di acqua corrente, sita nei pressi del Fosso delle Fornaci che alimentava l’abbeveratoio Dianò. (Rif. punto 4 della corografia 1:2000 allegata).

 

I campionamenti proseguiranno nei prossimi giorni per verificare se il fenomeno inquinante è in fase di regresso o meno, sia alla scaturigine del Fosso delle Fornaci che al pozzo Morlino, interessato sin dal 21.01.00 all’inquinamento da greggio, come si legge dal verbale di sopralluogo effettuato in pari data.

 

IL DIRETTORE   DEL SETTORE   CHIMICO

(Dr. Ferruccio FRITTELLA)

 IL COORDINATORE DEL DIPARTIMENTO PROVINCIALE A.R.P.A.B. DI POTENZA

(Dr. Michele P.FANELLI)

****************************************************************

COMUNE DI VIGGIANO

Provincia di Potenza

Prot. n°9309                                                                                                                                                         Addì, 25.10.’01

Studio Legale

*******************

Via *************

*****************

 

Oggetto: Trasmissione copia della Relazione dell’ARPAB prot.967 del 05.07.‘01 e copia dell’Ordinanza n°20 del 22.03.2000 emessa dal Comune di Viggiano di interdizione dall’uso delle acque. Fosso delle Fornaci e Pozzo Merlino.

 In riscontro alla Vs nota del 20.10.2001 acquisita agli atti in data 23.10.2001 al prot. n.°9309 tesa ad ottenere copia della Relazione e dell’Ordinanza di cui all’oggetto, emessa a seguito di Incidente sulla S.P. 54 del 21.01.2000, questo Ente con la presente trasmette quanto da Voi richiesto, ed in particolare:

1.       Ordinanza N° 20;

2.       Relazione dell’A.R.PA.B.

Si coglie l’occasione per porgere cordiali saluti.

 

Il responsabile dell’Ufficio tecnico

Ing. Leonardo Calbi

 

 **************************************

 COMUNE DI VIGGIANO

PROV. DI POTENZA

C.A.P.N.85059

Tel.0975-61142FAX 6l

ORDINANZA N.20                      PROT. N.2417

OGGETTO: INTERDIZIONE DALL’USO DELLE ACQUE. FOSSO DELLE FORNACI E POZZO MERLINO.

 IL SINDACO

 Vista la relazione dell’AR.P.A.B. (Azienda Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Basilicata - Dipartimento Provinciale di Potenza) in data 1/2/2000, pervenuta al protocollo generale del Comune n.967 del 5/2/2000, con la quale si fa presente che, a seguito di verbale di sopralluogo effettuato il 21/1/2000, in concomitanza di uno sversamento di petrolio greggio susseguente all’incidente frontale tra due autocisterne, è stato verificato che la fuoriuscita del petrolio dall’autocisterna incidentata ha interessato una scaturigine di acqua corrente, sita nei pressi di Fosso delle Fornaci, che alimentava l’abbeveratoio Dianò, di proprietà del signor Dianò Michele (nato a Castelmezzano il 23/01/1939, residente in contrada Santa Croce - Viggiano);

Considerato che la ditta esecutrice degli interventi di bonifica del sito interessato dallo sversamento di petrolio di cui sopra ha comunicato a questo Comune l’interruzione degli interventi medesimi e rilevata, a ragione di ciò, l’urgenza di provvedere, in via cautelativa, all’interdizione dell’uso delle acque derivanti dal detto abbeveratoio, estendendo il divieto di cui al presente provvedimento al signor Merlino Antonio (nato a Viggiano il 23.05.1932, residente in questo Comune, contrada Salicaro), proprietario di un terreno confinante, su cui insiste un pozzo a servizio di un cascinale, nonché a chiunque, a qualsiasi titolo, abbia ad attingere dai corsi d’acqua, superficiali e sotterranei, prossimi alle dette località;

 

Vista la legge 8/6/l990, n. 142, articolo 38, secondo comma;

 ORDINA

 E’ vietato a chiunque l’utilizzo delle acque, superficiali e sotterranee, site nel fosso delle Fornaci, nonché di quelle derivanti dall’abbeveratoio Dianò, sito in terreni di proprietà del signor Dianò Michele, in premessa generalizzato.

La presente avrà vigore fino a nuovo o diverso ordine, seguente a comunicazione da parte dell’A.R.P.A.B. di Potenza;

L’ufficio di Polizia Municipale è incaricato di fare osservare la presente ordinanza che, notificata ai signori Dianò Michele e Merlino Antonio e pubblicata all’Albo Pretorio del Comune per giorni 30, viene comunicata all’A.R.P.A.B., nonché alla Regione Basilicata-Dipartimento Sicurezza Sociale e Politiche Ambientali - Potenza.       

VIGGIANO, 22Marzo2000

Il Sindaco

Vittorio Prinzi

 **************************

A.R.P.A.B.

Agenzia Regionale per la Protezione              Potenza 01.02.2000

dell’Ambiente della Basilicata

Dipartimento Provinciale di Potenza

(già P.M.I.P.)

Via Ciccotti, 25 - Potenza

 

Servizio: A.R.P.A.B.                                                              

Ufficio: Settore Chimico                                                         

Prot.n°: 187                                                                           

Rif. 1504/02 DEL 21.01.2000                        Spett.le

                                                                Regione Basilicata

                                                                Dip.Sic.Soc.e Pol.Amb.

                                                                Ing. M. Vita

Via Anzio

85100 POTENZA

 

Spett.le

A.R.P.A.B.

Ing. V.V. Mancusi

                                                                C.da Gallitello 85/A

85100 POTENZA

 

Al Sindaco

Prof. Vittorio Prinzi

del Comune di

85059 VIGGIANO

 

 Oggetto: Incidente sulla S.P. 54 del 21.01.2000.

 Si trasmettono: il verbale di sopralluogo effettuato in data 21.01.2000 dai Funzionari di questo Dipartimento e i certificati di analisi, relativi ai prelievi di acque effettuati in data 21-22-26-28 c.m., dai quali si evince che la fuoriuscita del petrolio dall’autocisterna, ha interessato una scaturigine di acqua corrente, sita nei pressi del Fosso delle Fornaci che alimentava l’abbeveratoio Dianò. (Rif. punto 4 della corografia 1:2000 allegata).

 

I campionamenti proseguiranno nei prossimi giorni per verificare se il fenomeno inquinante è in fase di regresso o meno, sia alla scaturigine del Fosso delle Fornaci che al pozzo Morlino, interessato sin dal 21.01.00 all’inquinamento da greggio, come si legge dal verbale di sopralluogo effettuato in pari data.

 

IL DIRETTORE   DEL SETTORE   CHIMICO

(Dr. Ferruccio FRITTELLA)

 IL COORDINATORE DEL DIPARTIMENTO PROVINCIALE A.R.P.A.B. DI POTENZA

(Dr. Michele P.FANELLI)

 

**********************

  

A.R.P.A.B

VERBALE DI SOPRALLUOGO E PRELIEVO

 

Il giorno 21 Gennaio 2000 vista la segnalazione pervenuta dalla Regione Basilicata, i sottoscritti Dr. Zambrino Angelo e i P.I. Marino Rocco e Taddonio Giuseppe, funzionari dell’A.R.P.A.B. Dip: Provinciale di Potenza sono intervenuti sul luogo dell’incidente in C.da S.Martino di Viggiano sulla Provinciale 54, ove si era verificato uno sversamento di petrolio greggio a causa di un incidente frontale fra due autocisterne.

Alle ore 14,00 sul posto abbiamo constatato che erano in atto operazioni di contenimento del greggio fuoriuscito mediante materiale assorbente, smottamento e prelevamento del terreno contaminato e creazione di canali di sbarramento.

Le operazioni erano coordinate dai sig.:

Geometra Bottini Franco                    della ditta AGIP Petroli

               Carchesia Roberto                

               Di Bernardo Francesco         

gli stessi riferivano che il terreno prelevato veniva trasportato dalle Ditte

1) ECOBAS di Iula Berardino, con sede in via Regina Margherita N°6 Salandra (MT)

2) ditta Criscuolo per la raccolta oli esausti con sede nella Zona Industriale di Viggiano, in un capannone di loro proprietà.

L’area interessata allo sversamento al di sotto della strada appare di circa 500mt quadrati.

Abbiamo ispezionato a valle i luoghi interessati constatando che nel vallone detto delle “Fornaci” non scorre acqua e al momento è privo di residui oleosi.

Nel terreno di proprietà del Sig. Morlino Antonio esiste un pozzo a servizio di un cascinale non abitato, è stata prelevata l’acqua di detto pozzo ed è risultata frammista a greggio.

Di questo fatto è stato edotto il Geologo Sig. Priore Antonio della Protezione Civile locale e l’Ispettore Capo Comandante della stazione del Corpo Forestale di Viggiano Sig. Gregoriano Marcello. Insieme agli stessi si provvedeva ad avvisare i tecnici dell’AGIP e l’Ing.Veglia Nicola in qualità di responsabile del “Pronto Intervento Ecologico” della ditta Real. Service affinché provvedessero rapidamente all’aspirazione del greggio dal pozzo e alla bonifica dello stesso ed al contenimento dell’area per evitare ulteriori scorrimenti.

Percorrendo la zona sempre a valle, ma a destra del vallone delle “Fornaci” si riscontrava una scaturigine di acqua convogliata in un abbeveratoio di proprietà del Sig. Dianò Michele comunque presente. Si è ritenuto opportuno effettuare un prelievo per la ricerca di eventuali residui di idrocarburi.

Il presente verbale viene chiuso e sottoscritto alle ore 19,00.

Viggiano lì 21/01/2000                                   

A R.P.A.B.                                                                                          C.da Gallitello, 85/A -85100 POTENZA

Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Basilicata       Tel. 0971/469014-16 Fax 0971/469017

 

Torna a Saccheggio della Basilicata