Comunicato Stampa

 

II CORAGGIO DI UN SINDACO, LA FACCIA DI BRONZO DI UN DEPUTATO, L'IGNAVIA DI UN PRESENTATORE.

Il 15.5.2002 al "Maurizio Costanzo Show", nel corso della trasmissione che illustrava la proposta di legge a difesa dei piccoli comuni, il sindaco di Laurenzana, Dott. Rocco Martoccia, ha con coraggio e decisione denunciato l'invasione del territorio del suo comune da parte dell'ENI, la situazione di isolamento in cui era stato lasciato ed il tardivo intervento di chi dice di tutelare l'ambiente. L'On. Realacci, visibilmente imbarazzato perché direttamente chiamato in causa dal sindaco, ad un certo punto ha esclamato: "ma io mica sono il presidente dell'ENI", dimenticando che l'ENI ha fatto scempio della normativa ambientale proprio mentre erano ministri dell'Ambiente il verde Ronchi e l' "asinelliano" Bordon, ministri di un governo appoggiato da lui e dal suo partito. Se i ministri verdi e margheritiani avessero fatto il loro dovere non ci sarebbe stato bisogno di ricorrere alla Corte Europea, come orgogliosamente ma con enfasi esagerata (tutte le associazioni hanno presentato ricorsi alla Corte Europea) ha rivendicato Renzi di Legambiente, contro il Governo italiano che loro hanno sempre appoggiato e mai criticato sulla questione petrolio, come se le scelte che concernevano la Lucania fossero fatte da un governo fantasma.

Questa sorta di schizofrenia che affligge Legambiente e i Verdi è ancora più evidente sol se si considera che il governatore della Basiliacata, Filippo Bubbico, è espressione del loro voto e del loro appoggio fedele.

I responsabili di quella che giustamente il sindaco Martoccia ha definito "lèinvasione dell'ENI" e delle scelte scellerate che hanno consegnato la nostra regione alle multinazionali, hanno volti nomi e cognomi a tutti noti ed è inutile cercare, oggi che c'è un altro governo a Roma, di ricostruirsi una reputazione di puri ambientalisti quando si è stati semplicemente dei puri opportunisti.

L'informazione, poi, sia Rai che Mediaset, è in perenne soggezione di fronte ai signori del petrolio Lo dimostra il comportamento tenuto da Costanzo che ha cercato minimizzare la denuncia di Martoccia e di ridurla a una semplice protesta per un mancato invito ad una manifestazione di Legambiente. Misera informazione è quella che costringe un sindaco ad approfittare di una semplice e folcloristica passerella per denunciare una situazione che avrebbe bisogno di spazi ed approfondimenti: cosa possiamo fare noi lucani che vediamo distrutti la nostra terra e il nostro futuro se non approfittare di qualsiasi microfono per far sentire le nostre ragioni? Perché Costanzo non la smette di dare i suoi microfoni agli ambientalisti di mestiere come l'On. Realacci e non ascolta, invece, un pò anche chi non fa della difesa dell'ambiente un'occasione per fare carriere politica ma vuole semplicemente continuare a vivere nella propria terra come noi lucani, popolo in via di estinzione?

Calvello, 16.5.2002

S.O.S. Lucania

Torna a Comunicati

Torna Home Page