ANCORA UN INCIDENTE.

ANCORA PETROLIO SULLE STRADE, ANCORA PETROLIO NEI NOSTRI FIUMI.

La casistica degli incidenti provocati dalle autocisterne e dalla irresponsabile stoltezza di chi mette a servizio dell'Eni le nostre strade, peraltro già inadeguate per in normale transito automobilistico, si arricchisce di un nuovo episodio accaduto in tarda mattinata sulla strada provinciale che collega Abriola a San Donato di Anzi.

Al momento (ore 16,16) non sappiamo quale sia la quantità di greggio sversato, non abbiamo avuto notizia nè dal tg Basilicata delle 14:00 nè del sito web della regione. Ciò di cui, però, siamo certi è che da questo momento in poi assisteremo ad una lunga sequela di dichiarazioni tranquillizzanti e minimizzanti da parte dell'ufficio stampa dell'Eni e, a seguire, della Rai, di qualche ufficio regionale deputato al controllo ambientale e per finire degli assessori regionale e provinciale all'ambiente e forse, ma non è sicuro, del presidente Bubbico.

Ma nessuno di loro dirà che è da criminali far transitare le autocisterne su quella strada, nessuno di loro proverà vergogna sentendosi responsabile dell'ennesimo incidente e di quanto sta accadendo in questa parte della Lucania.

Calvello, 3/2/2004

Alfonso Fragomeni

www.soslucania.org

Torna a Comunicati

Torna Home Page