Hamudi Faraye

Giornalista di Sahara Press Service.

La guerra non è mai una soluzione, ma i Saharawi non avevano scelta

«Essere un Saharawi significa essere un combattente. Per questo non mi arrenderò fino al raggiungimento del sogno che non hanno potuto realizzare i miei nonni: la libertà. Lotterò per dare un futuro dignitoso alla prossima generazione che ha il diritto di essere parte di un popolo unito e indipendente». L’essenza del popolo Saharawi si può riassumere in due parole: speranza e pazienza. Aspettiamo una soluzione da 45 anni, vissuti pieni di speranza e con una fede immensa verso la Minurso. Meritiamo di vedere riconosciuta la nostra indipendenza e il nostro diritto all’autodeterminazione. In questi anni, carichi di lotta, dolore, malinconia,…

Questo sito utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Privacy Policy