Maurizio Bolognetti

Dritti al cuore nero della Basilicata

Sorgenti, boschi, un Parco nazionale, pozzi e chilometri di condotte che si insinuano nel terreno. A Calvello, vice-capitale europea dell’oro nero, in provincia di Potenza è possibile ripercorrere ed osservare la perfetta sintesi di un distorto concetto di sostenibilità Made in Lucania Mentre percorro ancora una volta la Strada statale…

Read More

La fabbrica di percolato

In località Campolescia di Castrovillari c’è una discarica che testimonia il fallimento della gestione dei rifiuti in Calabria. L’ennesimo ‘monnezzificio’ che minaccia l’agricoltura di qualità. Ferdinando Laghi, vice presidente nazionale dell’ISDE (Medici…

Dritti al cuore nero della Basilicata

Sorgenti, boschi, un Parco nazionale, pozzi e chilometri di condotte che si insinuano nel terreno. A Calvello, vice-capitale europea dell’oro nero, in provincia di Potenza è possibile ripercorrere ed osservare la perfetta sintesi di un distorto concetto di sostenibilità Made in Lucania Mentre percorro ancora una volta la Strada statale 558 di Fondo Valle d’Agri, la pioggia batte sull’asfalto. Come sempre, guardando la bellezza e la varietà del paesaggio, mi assale un sottile senso d’angoscia. Da un lato i colori, gli odori, i sapori di una delle più belle valli lucane, dall’altra le ferite inferte al territorio dalla folle, miope,…

La fabbrica di percolato

In località Campolescia di Castrovillari c’è una discarica che testimonia il fallimento della gestione dei rifiuti in Calabria. L’ennesimo ‘monnezzificio’ che minaccia l’agricoltura di qualità. Ferdinando Laghi, vice presidente nazionale dell’ISDE (Medici per l’Ambiente) è un fiume in piena e mentre ci dirigiamo alla volta della discarica comunale di Castrovillari, ubicata in località Campolescia, parla di rifiuti, della sua Calabria, della bella Piana di Cammarata, di un futuro altro e possibile da costruire. Laghi è un kalashnikov che spara parole che puntano decise l’obiettivo. Sono parole venate di tristezza e rabbia, pesanti come pietre. Condannano senza appello una gestione del…