Tiziana Magrì

Nata al quartiere Tamburi di Taranto ai piedi dell’Ilva, la più grande ed inquinante industria siderurgica d’Europa. Quelle polveri sottili, quella mancanza di informazioni sulla loro natura destano la sua curiosità e da qui inizia il percorso di attivista del quartiere, segno di fame dove tutto era impossibile a sapersi ma facile da vedere.
Inizia a collaborare con testate giornalistiche locali, online e offline, dove mette al centro la comunità, le donne e il forte senso di appartenenza ad un territorio di frontiera il più delle volte con vita a sé.
Le questioni sociali, ambientali sono il file rouge della sua attività nella redazione giornalistica di Telerama e di Radio Popolare Salento. Ha collaborato con NarcoMafie.
Fondatrice di Donna a Sud, Festival delle culture al femminile del Mediterraneo. Vicepresidente dell’Associazione Iwoman. Creator di In Sommovimento, incontri e appunti tra culture contemporanee.

Taranto tra le speranze di Conte e il piano chiusura di ArcelorMittal

È di queste ore un comunicato Fiom-Cgil con il quale si notifica l’incontro tenutosi oggi (14 novembre 2019, ndr) con l’amministratore delegato di ArcelorMittal, Lucia Morselli, che ha prospettato alle sigle sindacali il piano di chiusura della fabbrica. Il piano di ArcelorMittal per chiudere l’ex Ilva ed abbandonare Taranto c’è…

Read More

Taranto tra le speranze di Conte e il piano chiusura di ArcelorMittal

È di queste ore un comunicato Fiom-Cgil con il quale si notifica l’incontro tenutosi oggi (14 novembre 2019, ndr) con l’amministratore delegato di ArcelorMittal, Lucia Morselli, che ha prospettato alle sigle sindacali il piano di chiusura della fabbrica. Il piano di ArcelorMittal per chiudere l’ex Ilva ed abbandonare Taranto c’è e sarebbe in stato avanzato. Sarà inoltrato alle istituzioni locali e regionali, alle autorità competenti e al ministero dell’Ambiente che dovrà validarlo entro sessanta giorni. Le prime a chiudere saranno le aree a caldo: Altoforno 2, entro il 13 dicembre; Altoforno 4, entro fine dicembre; Altoforno 1 entro la fine…

Ex Ilva, ArcelorMittal abbandona Taranto. Il premier Conte: «Non ho la soluzione in tasca»

Sciopero di 24 ore per gli operai dello stabilimento ma il lavoro non si ferma. Ad accogliere il presidente del Consiglio anche cittadini e associazioni. Il 4 novembre ArcelorMittal ha notificato le dismissioni ai Commissari ex Ilva. E d’urgenza si è azionata la macchina istituzionale per scongiurare la paralisi economica e sociale, non solo della città di Taranto, ma dell’intero Paese. Da qui l’arrivo a sorpresa, nella giornata di venerdì 8 novembre, del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ai cancelli della portineria D, dell’ex Ilva, per partecipare al Consiglio di fabbrica permanente indetto dai sindacati insieme allo sciopero di 24…

Questo sito utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Privacy Policy